Traduzioni giurate e legalizzate

Tali traduzioni sono necessarie per tutta una serie di atti legali: atti notarili e legali, documenti anagrafici, contratti, certificati CCIAA, statuti societari, atti costitutivi, bilanci, comunicati aziendali, sentenze, procure.

La traduzione legale, detta anche asseverata, viene resa ufficiale dal giuramento che il traduttore presta presso il tribunale e permette al documento tradotto di conservare lo stesso valore legale dell’originale. L’atto ottenuto è composto da un plico contenente il documento originale, la traduzione e il verbale del giuramento. Per questa ragione il traduttore giuridico deve possedere, oltre a notevoli competenze linguistiche e in materia legale, requisiti specifici che lo autorizzino allo svolgimento di tale attività, quali l’iscrizione agli Albi dei Tribunali.

Il Centro Studi Cassia si avvale per questo tipo di servizio di traduttori altamente qualificati regolarmente iscritti agli Albi dei Tribunali, ciascuno per le proprie lingue di competenza. Proprio per la rilevanza del servizio offerto e per il ruolo chiave che il traduttore giuridico gioca nell’espletamento della sua professione, i traduttori del Centro Studi Cassia si attengono ai principi deontologici fondamentali e a regole comportamentali rigorose.